Elettrocardiogramma Dinamico di Holter


Con quest’esame (inventato da Holter alla fine degli anni ’50 e successivamente perfezionato dallo stesso Holter e da altri ricercatori) si registra l’ ECG per un periodo di tempo più o meno prolungato (in genere 24-48 ore) su di un nastro magnetico che scorre in un piccolo registratore a batteria provvisto di orologio.

Il registratore si applica all‘altezza della vita o su una spalla con l’aiuto di un cerotto ed è collegato ad alcuni elettrodi applicati sul torace. In tal modo l’attività cardiaca viene registrata durante le normali attività quotidiane svolte dal paziente e soprattutto quando si presenta un disturbo (palpitazioni, dolore al torace e/o in altre parti del corpo, capogiro, dispnea, ecc), che il paziente annoterà sull’apposito diario indicando l’ora.

Dopo la registrazione il nastro viene analizzato da un lettore in 10-20 minuti: sarà compito del cardiologo stabilire l’esatta correlazione tra i reperti ECG e quanto riportato sul diario.

L’ ECG dinamico di Holter risulta utile essenzialmente nella rilevazione dei disturbi del ritmo, meno frequentemente nell’ individuazione di episodi di ischemia miocardica transitoria.

Dove siamo

Contattaci

Studio medico cardiologico dr. André Nyabenda.

Indirizzo: Via A. Dalla Pozza, 35 36100 (VI)
Telefono:3291445828
E-mail: info@cardiomedical.it